Web design: 3 errori da evitare

Potrebbe essere capitato a ogni buon web designer di sottovalutare qualche dettaglio e ritrovarsi con qualcosa che non lo soddisfa: l’errore, come scoprirai tra poco, spesso sta nella mancanza di progettazione. Scopri quali sono i principali errori di web design

 

Progettare senza una griglia

 

Magari nella tua testa il progetto è chiarissimo, magari lo hai tracciato su un pezzo di carta ma non hai un chiaro piano per poi mettere in atto il tutto.

Anche se il concetto di base può apparire solido, la mancanza di una griglia di partenza significa costruire la struttura di un sito web su fondamenta traballanti.

Questo perché la griglia permette la coerenza visiva, che consente agli utenti di scorrere facilmente dall’alto verso il basso del sito che stai per progettare.

Come evitare questo errore? Puoi provare a correggerlo tornando ad alcuni dei tuoi primi progetti e provando a fare dei piccoli aggiustamenti per far entrare il tuo sito all’interno di una griglia.

Tieni però a mente che è una correzione che richiede molto lavoro.

Fai un’analisi: se aggiustare ti costa più tempo di iniziare da zero, forse i problemi di web design potrebbero essere risolti al meglio con una revisione completa del progetto.

La griglia infatti può avere impatto su tutti gli aspetti del web design, dalla dimensione del testo alla spaziatura tra le lettere alla dimensione dell’immagine.

 

Scegliere un tema già fatto e non personalizzarlo

 

Non c’è nulla di male nell’usare un tema o elementi del sito Web pre-impostati per iniziare a personalizzare il tuo sito Web attivo e funzionante, soprattutto se non hai molte competenze di linguaggi di programmazione oltre ad HTML e CSS.

sviluppatore siti web nella tua cittàPuoi trovare moltissime piattaforme, come WordPress, che ti offrono temi già pronti e kit di interfaccia utente gratuiti che possono venire in tuo aiuto, soprattutto se hai fretta di iniziare.

L’importante… è non fermarsi a questo punto, perché significherebbe avere un sito probabilmente uguale ad un centinaio di altri siti che potresti trovare online.

Non una bella esperienza trovare un sito esattamente uguale al tuo.

Il modo migliore per procedere in questo senso è acquistare uno dei tanti kit premium a disposizione che, per un piccolo prezzo, ti metteranno a disposizione una serie di strumenti che ti aiuteranno a trasformare un prodotto preconfezionato in un sito web personalizzato e dal design se non sempre accattivante, almeno unico perché tuo.

Per farlo scegli strumenti che ti permettano di apportare modifiche al colore e al font, oltre a includere un set di blocchi modulari e facili da personalizzare.

Con queste funzionalità, puoi creare e apportare modifiche tutte le volte che è necessario per continuare ad avere un look fresco per il tuo sito anche passato qualche anno.

 

Non definire palette e libreria font: il tuo sito deve avere un carattere

 

Un progetto di Web design è esattamente come tutti gli altri progetti di comunicazione quando si parla di stile e branding, ecco perché scegliere palette colori e font è fondamentale, così come lo è metterli nero su bianco in una guida di stile in modo che gli errori non vengano aggiunti a un sito dopo il lancio.

Se non hai definito correttamente questi elementi prima di aver progettato il tuo sito, questo aspetto può essere facilmente modificato anche se il sito è già pubblicato.

Come prima cosa, crea una palette scegliendo da uno a tre colori e fai la stessa cosa con la libreria di font che vorrai utilizzare.

Una volta fatto, definisci le regole, cioè come dovrebbero essere applicati gli elementi e procedi a sostituire gli stili nel CSS con quelli che hai scelto. Il tuo sito avrà subito un look più professionale.

 

Fonte: www.addlance.com