RIFLESSOLOGIA PLANTARE

La riflessologia plantare è un’antica tecnica facente parte del patrimonio delle scienze mediche cinesi. Viene praticata da millenni, con ottimi risultati e nessuna controindicazione. È adatta sia agli uomini che donne, di tutte le età, eccetto in gravidanza.

 

La connessione tra il piede e gli altri organi

 

Secondo la riflessologia plantare, l’essere umano è strutturato come un albero, dove i piedi sono le sue radici, le basi su cui poggia tutto. Sulla pianta del piede esistono molti punti sensibili e questi sarebbero correlati tutti col cervello che, in base alla zona del piede stimolata, manda segnali di riflesso ad organi specifici.

La terapia tramite riflessologia plantare consiste nel massaggiare e stimolare, con movimenti precisi e specifici, le zone del piede connesse con l’organo o l’apparato da curare e sfruttare il riflesso che il cervello ottiene da questa stimolazione, per inviare messaggi precisi e naturali alla zona del corpo da trattare.

I disturbi fisici che rispondono ad un trattamento di riflessologia plantare

Alcune patologie organiche rispondono molto bene al trattamento di riflessologia plantare e sono, tendenzialmente, quelle di tipo infiammatorio e tensorio. Tra queste ci sono, principalmente, le flogosi dolorose a scapito dell’apparato muscolo-scheletrico: mal di schiena, sciatalgia, sciatica, cervicale e cefalea muscolo-tensiva.

Anche altre patologie dolorose, ad esempio la sindrome del tunnel carpale, il mal di piedi e caviglie da troppe ore lavorative in piedi, la sindrome del tendine d’Achille e le infiammazioni alle giunzioni, come dolori ad ginocchio, al gomito, al polso di causa idiopatica, cioè sconosciuta.

 

I disturbi psicologici che rispondono ad un trattamento di riflessologia plantare

 

La riflessologia plantare serve anche per ristabilire l’equilibrio tra corpo-anima-mente, seguendo i principi che legano tutte le pratiche mediche cinesi. Stimolare correttamente i punti cardine del piede che interagiscono con le zone cerebrali preposte al benessere, aiuta a ristabilire un corretto equilibrio psico-fisico e minimizza le patologie psicosomatiche.

La riflessologia plantare è utile come terapia naturale e coadiuvante in caso di leggera depressione, malumore invalidante, eccessivo stress. Lo stress può, da solo, dare origine ad un’infinita serie di patologie, anche molto gravi: non esiste una medicina tradizionale per combatterlo.

Le pratiche naturali, invece, come la riflessologia, sembrano avere un impatto estremamente positivo sul miglioramento della capacità di gestire lo stress. La riflessologia plantare aiuta anche in caso di insonnia o per fortificare la propria forza di volontà: ad esempio durante un percorso per smettere di fumare o una dieta dimagrante o imposta.