LOCAL SEO: Ecco le directory che conviene ancora usare.

Posizionamento SEO geolocalizzatoL’attività di Search Engine Optimization, mira ad accrescere la visibilità di un sito web, portandolo tra i primi risultati sui motori di ricerca, più utilizzati dagli utenti internet per navigare online quotidianamente.

Un’efficente e mirata strategia SEO può decretare il successo di un progetto di business online. Se l’azienda da promuovere esercita la sua attività in un contesto locale con una sede fisica, sarà necessario attivare una serie di meccanismi d’ottimizzazione in chiave SEO che rientrano nella così detta Local SEO. Se ad esempio un utente, trovandosi a Torino, necessiti di conoscere quale sia la pizzeria a lui più vicina, digiterà una query (domanda) di ricerca geolocalizzata, come ad esempio “pizzeria napoletana a Torino”. In tal caso la ricerca genererà tutta una serie di risultati ma l’utente sarà portato a consultare solamente i primi.
Quali sono dunque, le strategie da attuare in ottica Local SEO per migliorare il posizionamento della propria azienda sui motori di ricerca?

Per quanto riguarda Google, negli ultimi due anni, i fattori che incidono sull’ottimizzazione geolocalizzata di un sito e dunque sulla Local SEO, ruotano fondamentalmente attorno all’autorevolezza del sito ed alla registrazione dell’attività, all’interno delle più famose directory locali. Questi accorgimenti, contribuiscono a segnalare a Google, il livello di affidabilità e reputazione dell’azienda locale. Vediamo analiticamente quali sono le directory al momento più importanti:

Google By Business
a prescindere dal tipo di attività da promuovere, la registrazione della propria azienda locale in Google My Business è imprescindibile. Sarà importante inserire informazioni aggiornate ed esatte che comprendano una brave descrizione, l’ indirizzo, il numero di telefono, il sito web e le indicazioni stradali per raggiungere l’attività. Il servizio è totalmente gratuito e basterà munirsi di un account gmail per registrarsi.

Bing Places
è importante prendere in considerazione tutti i motori di ricerca attualmente utilizzati e non solo Google. In tal senso registrarsi a Bing Places, può risultare una scelta vincente per sfruttare al massimo il potenziale della rete. La registrazione richiede circa un quarto d’ora e come per qualsiasi altra directory, sarà necessario inserire tutti i dati riguardanti l’azienda locale da promuovere.

Yelp Italia
la registrazione risulta essere estremamente rapida e l’elemento a cui prestare più attenzione, consiste nella categoria prescelta che dovrà essere il più coerente possibile con l’attività imprenditoriale promossa. Yelp è partner di Bing ed Apple e quindi non è assolutamente da sottovalutare la sua importanza. La directory di Yelp, è particolarmente indicata per attività di ristorazione e locali in genere.

Pagine bianche
creare una pagina aziendale sulla directory di Pagine Bianche contribuirà ad accrescere la visibilità e la possibilità di acquisire nuovi clienti. Non sarà possibile però, inserire tra i dati, un’ eventuale collegamento diretto verso il sito web dell’azienda e sarà possibile farlo solo verso i canali social.

Tripadvisor
se l’attività locale da promuovere opera nel settore ristorativo o alberghiero, la registrazione a Tripadvisor non può assolutamente mancare. E’ tra i primi siti consultati dagli utenti per trovare informazioni in merito a locali, ristoranti ed alberghi. Ottenere delle recensioni positive, accrescerà la reputazione e l’affidabilità, agli occhi dei futuri potenziali clienti che approderanno sulla pagina.

Booking
colosso mondiale per il settore turistico e dei viaggi, è molto utilizzato in tutto il mondo. Con Booking.it, sarà addirittura possibile ricevere pagamenti da parte dei clienti, previo versamento di determinate commissioni per il servizio.

 

In chiusura, possiamo affermare che l’operazione di ricerca di attività locali che un tempo avveniva su supporti cartacei come le Pagine Gialle, oggi si è quasi totalmente trasferita online. Le directory hanno semplicemente sostituito i supporti cartacei andando ad arricchire l’offerta d’informazioni ed ampliando la mole di dati a disposizione degli utenti.

Posted in SEO