L’incredibile tecnologia della fibra ottica

Che cos’è la fibra ottica

La tecnologia della Fibra Ottica è utilizzata in molteplici campi, tra i quali è possibile citare, per l’uso sempre più frequente, quello delle telecomunicazioni. Grazie a questa innovativa e straordinaria tecnologia, il settore delle telecomunicazioni ha raggiunto livelli di efficienza inimmaginabili.
Le “fibre ottiche” non sono altro che filamenti di materiale vetroso (o composti da altri polimeri) che permettono una rapidissima conduzione della luce. Posizionate in cavi estremamente resistenti, permettono una frequenza di conduzione elevatissima, garantendo, nello stesso tempo una minima dispersione.
Ogni cavo contiene fino ad un massimo di 7 fibre, rivestite da materiali che permettono il loro irrobustimento.

Come si compone ogni filamento

Ogni singolo filamento di fibra ottica è caratterizzato da due settori concentrici: tale composizione permette il transito della luce al suo interno, evitando qualsiasi minima dispersione della stessa.
Questa sua precisa struttura permette, quindi, al contrario di quanto accade per i classici fili di rame, una propagazione molto più veloce di qualsiasi dato, garantendo al tempo stesso la massima conservazione dei dati originali.

Le diverse tipologie di connessione della fibra ottica

La connessione tramite la tecnologia a fibra ottica può svilupparsi in due varianti: la FTTS e la FTTH.
Qual’è la principale differenza tra le due tipologie di connessione?
La prima (FTTS) prevede una trasmissione dei dati caratterizzata da un doppio percorso: il collegamento in fibra ottica, in questo particolare caso, parte dalle centrale principale per arrivare alla centralina “di zona” (il c.d. “cabinet”); una volta raggiunta questa postazione proseguirà l’ultimo tratto, fino all’abitazione dell’utilizzatore, tramite il classico collegamento con fili in rame. Nel secondo caso (FTTH), è garantita la massima efficienza di trasmissione dei dati: il cavo in fibra ottica parte dalla centrale primaria e ricopre l’intera distanza che separa la stessa dalla casa dell’utente.

tecnologia della fibra ottica
Quali sono i vantaggi rispetto alle vecchie tecnologie di connessione?

La fibra ottica supera di gran lunga i tradizionali cavi di rame per quanto riguarda l’efficienza di trasmissione dei dati.

Infatti, l’innovativa tecnologia della fibra ottica permette:

  • – un flusso maggiore di dati e una loro più rapida diffusione, con la minima dispersione degli stessi;
  • – grazie alla speciale composizione dei cavi di trasmissione è garantita l’eliminazione di qualsiasi interferenza elettromagnetica;
  • – qualità elevata dei dati trasmessi.

Quanto appena detto è possibile grazie alla specifica modalità di propagazione della luce all’interno di ogni singolo cavo di fibra ottica: la luce può seguire un andamento rettilineo, ovvero può essere riflessa un alto numero di volte, ma la mancanza di curve del cavo utilizzato ed il materiale protettivo (posizionato attorno alle singole fibre) permettono una rapida trasmissione senza brusche interruzioni (dovute alle prima citate “curve” del cavo) e senza dispersioni (grazie particolare composizione dell’anello esterno del cavo).

Per essere più chiari: la guaina interna è composta da un materiale estremamente resistente (aramide) che garantisce forte resistenza meccanica e non permette al cavo di piegarsi; la guaina esterna (composta da materiale termoplastico) garantisce un perfetto isolamento. In definitiva, la trasmissione con i cavi di rame (ormai superati) non raggiungerà mai l’efficienza garantita dai cavi di fibra ottica.